L’ESPERIENZA DEL NULLA

11.00

Autore: Maharaj Nisargadatta
Editore: ASTROLABIO-UBALDINI
Collana: Civiltà dell’oriente
ISBN: 9788834015032
Pubblicazione: 15/02/2007

Disponibile su ordinazione

COD: 9788834015032 Categorie: ,

Descrizione

Si dice che Nisargadatta, il saggio di umili origini che prima dell’illuminazione conduceva la sua ordinaria esistenza di commerciante di tabacchi a Bombay, fosse con i suoi allievi estremamente brusco e contrariante. È, questa, una tecnica che molti maestri spirituali hanno adottato per generare un distacco critico nell’allievo e costringerlo a basarsi solo sull’esperienza personale. Ma nelle fedeli trascrizioni dei colloqui di Nisargadatta con i suoi allievi è il processo stesso del dialogo che viene messo a nudo. Ciò che interessa a Nisargadatta è la possibilità di rompere l’identificazione con il corpo-mente, su cui si basa l’intera gamma delle esperienze consuete di un essere non illuminato: anche il processo del pensiero, e più che mai la sua articolazione in linguaggio, sono condizionati in partenza. In questa prospettiva l’unico valore che la parola può avere è quello di essere ‘uccisa’: ricordare che si è ‘prima’ delle parole, evitare di interpretarle. ‘Quello che faccio – spiega finalmente Nisargadatta in maniera esplicita – è inserire un cuneo tra voi e i pensieri, tra voi e l’accettazione di qualunque pensiero o parola’. Il cuneo, che in questo caso è l’intervento e la presenza del maestro, ha lo scopo di separare l”io sono’ da ogni pensiero che sorge.